drago-articolo-apertura

Terni è pronta ad accogliere il suo Drago

Conferenza stampa per la presentazione del maxi Thyrus in acciaio: Umbria Energy, partner del progetto

È solo questione di giorni e Terni avrà finalmente il suo Drago. Sabato 15 giugno, infatti, Thyrus vedrà finalmente la luce e per l’occasione la Città si prepara ad un lungo weekend di appuntamenti nell’ambito delle cosiddette Giornate del Drago”.

L‘installazione alla rotonda Filipponi della statua in acciaio alta cinque metri, costata due anni di lavoro e per anni rimasta solo un progetto chiuso in un cassetto, punterà a valorizzare Terni unendo storia e contemporaneità per dare nuova linfa e vivacità al tessuto sociale della Città.

A presentare l’evento, lunedì 10 giugno in conferenza stampa, l’assessore alla cultura Michela Bordoni che ha dichiarato: “Sarebbe stato riduttivo limitarsi al semplice posizionamento della scultura. La città di Terni deve uscire dal guscio e proiettarsi in una contemporaneità che detiene. Con le varie associazioni siamo riusciti a dar vita ad una serie di eventi. L’intento è mettere il punto iniziale. Una opportunità che ci consentirà di proiettarci dal passato al futuro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Viviana Altamura, assessore al welfare: “Siamo onorati e lieti di avere più di 70 patti di collaborazione che arricchiscono e danno lustro alla città. La statua garantisce una nuova linfa e ci consentirà di rilanciare Terni anche in ottica turistica. Aggregazione e condivisione sono elementi preponderanti in tal senso”.

Un patto di collaborazione stretto anche da Umbria Energy che, da sempre vicina al Territorio, ha sposato senza indugi l’iniziativa cogliendone immediatamente il valore e lo spessore culturale che accrescono il senso di comunità.

“Ringrazio Jacopo Cardinali e Luca Finistauri – ha aggiunto lo scultore Marco Diamanti – poiché ognuno ha messo le proprie competenze di carattere tecnico e progettuale. È stata creata una rete cittadina con la speranza di valorizzare il territorio”.

A chiusura della presentazione delle “Giornate del Drago”, a cura dell’Associzione Thyrus, il sindaco Stefano Bandecchi che ha ricordato come dopo una lunga attesa quest’opera vedrà finalmente la luce.